Akiane, la bimba di 12 anni che ha dipinto il Paradiso

Akiane Kramarik è una bambina speciale, perché ha delle visioni mistiche, tra Angeli e Paradiso che poi riproduce su tela. La cosa più di tanto non sarebbe straordinaria, se non fosse che la bambina è nata in una famiglia di atei.

Sin dall’età di 4 anni, iniziò ad avere delle visioni e a sentire suoni inconsueti, suoni che gli altri attorno a lei non udivano. Lei ha sempre pensato che queste visioni e questi suoni provenissero da Dio, così, spinta da un irrefrenabile bisogno di esprimerli, si è data alla pittura e alla poesia, diventando a 12 anni un’artista magnifica, con un talento così eccezionale che ci viene da domandarci se anch’esso non provenga da Dio. Anche per i genitori è un mistero, non comprendono come possa la ragazzina avere delle abilità talmente mature a livello artistico, e soprattutto dipingere un soggetto con così tanta velocità e sicurezza, senza mai sbagliare un colpo.

Ovviamente è considerata un genio d’arte, una bambina prodigio, visto che iniziò a dipingere proprio all’età di 4 anni, sebbene all’apparenza sembri un’adolescente come tante. Eppure, se si entra in casa sua, dove le mura sono completamente ricoperte dalle sue opere, e ne sono un’infinità, sembra di entrare in una galleria d’arte di grande prestigio, di cui Akiane è l’indiscussa regina.

Il primo disegno che ha fatto, a 4 anni, era un Angelo che le era apparso una notte, e da quella volta non ha più smesso. Tutti i suoi dipinti sono ispirati ai sogni, alle sue visioni, quindi ha dipinto di tutto, non solo gli Angeli e lo stesso Cristo (che lei chiama “Principe della Pace”), il Paradiso e le dimore celesti, ma perfino se stessa in posizione mistica, tutte quelle persone e quei luoghi che le appaiono, con un’ispirazione in costante movimento e mai ripetitiva, come invece può accadere ad un pittore che magari si concentra sulla stessa tematica, secondo il suo stile e il suo filone di pensiero. Lei al contrario spazia in tutte le forme e in tutti i soggetti, ogni tipo di paesaggio o essere vivente, come se avesse all’interno di sé un bagaglio talmente vasto di immagini, che la sua mano non riesce a starle dietro.

Akiane dipinge come minimo per 5 ore al giorno e non è mai stanca, sempre bisognosa di mettere su tela queste immagini che spingono, come anime ammassate nella sua mente che premono di uscire, di liberarsi grazie alla sua incredibile arte. Lei si definisce una persona normale, come tutte le altre, ma che però ha una grande missione, ovvero di portare la fede e la speranza alla gente, attraverso questa sua arte.

Il suo sito ufficiale riceve oltre 150 milioni di visite all’anno, i più grandi istituti d’arte americani ed europei non fanno che destinarle riconoscimenti e onori. Eppure lei resta sempre nella sua casetta, in quel freddo paesino di poco più di 10.000 abitanti, continua a dipingere e a vivere come una persona normale, così umile che non si fa affatto fatica a credere che il suo sia un dono divino, proprio per questa sua umiltà, per la semplicità che caratterizza la sua esistenza, senza borie né castelli in aria, come un vero ascetico che ha una importante missione da compiere.

Share Button

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 18 giugno 2016

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

31158
04:54
98%
Voti: 52
Link utili:
loading...

Lascia un commento