Come chiedere aiuto agli Angeli per essere ascoltati

Per ricevere l’aiuto dagli Angeli bisogna scegliere la formula giusta, non basta rivolgere semplicemente una richiesta. Chiedere qualcosa agli Angeli non è così semplice come si pensa, anche perché il nostro linguaggio è diverso dal loro, nel senso che noi a volte non lo usiamo correttamente, magari dicendo una parola per un’altra, o una parola che può avere più significati, più risvolti: il linguaggio umano è molto più complesso di quello angelico, che al contrario si può definire “elementare”.

Dunque è essenziale pensare bene alla nostra richiesta, a come formularla, essere precisi e attenti, soprattutto estremamente chiari e senza alcuna fretta che possa indurre in errore, affinché gli Angeli ci ascoltino e ci esaudiscano. Inoltre, dobbiamo stare attenti a quello che chiediamo, poiché richieste a scopo esclusivamente egoistico non sono esaudibili.

In sostanza, se vogliamo chiedere qualcosa per noi dev’essere sempre un qualcosa che di riflesso faccia bene anche agli altri, al mondo che ci circonda, e di conseguenza non deve nuocere a niente e a nessuno. Di contro, però, non ci sono limiti, possiamo chiedere qualunque cosa, l’importante è farlo con rispetto e sincerità, con autentica speranza, il che indica che ne abbiamo realmente bisogno e pertanto non è un semplice capriccio.

Prima di tutto è necessario aprire un contatto angelico, e questo si ottiene semplicemente con la pratica. Bisogna affinare i nostri sensi e la nostra intuizione, dato che non si tratta di creature in carne ed ossa, e la loro presenza è a un livello dimensionale diverso dal nostro: sono a un livello superiore ed è quasi sempre impossibile distinguerli materialmente. “Quasi sempre” perché non è difficile che si manifestino, benché sia una cosa notevolmente rara.

Un prezioso suggerimento, è di esprimersi con gioia e positività, nonostante il nostro stato d’animo, e di usare sempre la formula al presente, quindi evitare riferimenti al passato e al futuro, dato che gli Angeli rispondono al principio del Qui e ora. Essi vivono l’adesso, essendo la loro una dimensione spirituale, una dimensione dove sono i pensieri a creare la realtà. La loro vera forza sta nel pensiero.

Perciò, effettuando la nostra richiesta dobbiamo proiettarci nel mondo spirituale, dove le regole sono diverse dal nostro mondo. La richiesta diventa pensiero, il pensiero diventa realtà, quindi è importante formularla come se fosse già esaudita, come se fosse già tutto risolto. Ecco perché è fondamentale essere positivi e fissarsi sul presente, per non inquinare in alcun modo i pensieri con paure per il futuro o i retaggi del passato.

In fondo gli Angeli sono puramente una guida, tecnicamente non esaudiscono i nostri desideri ma ci aiutano a fare in maniera che essi vengano esauditi. Ciò non toglie, comunque, che dobbiamo sempre ringraziarli, dato che la loro influenza è basilare per giungere a realizzare i nostri desideri e bisogni, una luce che ci conduce sempre sulla giusta strada, la illumina e la costeggia di felicità.

Share Button

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 6 luglio 2016

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

18125
03:21
98%
Voti: 62
2 commenti
    Rispondi
  1. Agostina Maria Zappone / 4 dicembre 2016

    Vorrei avere più informazioni

    • Rispondi
    • Video&Magie
      Video&Magie / 2 gennaio 2017

      Ciao Agostina, se desideri più informazioni in merito, digita sulla ricerca del sito la parola “angeli”, ci sono tantissimi articoli al riguardo. Sicuramente troverai quello che cerchi.

Lascia un commento