Come sono le Sirene secondo gli scienziati?

Secondo gli scienziati, probabilmente le Sirene esistono sul serio ma non sono come noi le immaginiamo, o le abbiamo sempre immaginate durante i secoli, con quelle brillanti chiome imperlate e quelle sensuose forme che si armonizzano con il dolce cadenzare delle onde. Il loro corpo (superiore) è liscio ma dotato di squame, hanno creste al posto dei capelli ed occhi molto grandi per poter vedere negli abissi, le mani sono palmate e il loro apparato respiratorio funziona come quello dei delfini, di cui sono molto amiche, insieme alle balene.

Antropologicamente, le Sirene sarebbero delle “scimmie marine” (o “acquatiche”) che, in secoli di evoluzione, hanno pian piano sostituito la coda di pesce alle loro gambe per poter nuotare rapidamente nell’acqua e quindi più facilmente cacciare prede marine per sopravvivere, ai tempi una delle poche fonti di sostentamento in quella Terra priva di sufficienti risorse alimentari. L’evoluzione, si suppone sia partita dall’Africa, proprio come quella umana: alcuni primati sono diventati uomini ed altri sono diventati Sirene, quindi si può dire che siamo quasi parenti.

Così, dopo centinaia, migliaia di anni ecco che si sono formate queste creature dall’aspetto sorprendentemente simile a quello dell’uomo, fatta eccezione per la coda di pesce che le contraddistingue ma del resto, se anche noi “proveniamo” dalle scimmie non poteva essere altrimenti. Ma, che siano avvenenti fanciulle dalla coda squamata o, come dice la Scienza, semplicemente delle scimmie marine che hanno perso il pelo, ovvero il nostro corrispondente marino, noi le vedremo sempre bellissime.

Sempre secondo gli scienziati, i loro canti sono più striduli rispetto ai soavi canti tanto decantati nella tradizione romantica, e sono come una specie di sonar che riecheggiano nelle acque, dei richiami che si espandono nelle profondità marine per comunicare con i loro simili, o con le balene di cui seguono le migrazioni per essere protette dai grandi predatori degli oceani, come squali od orche. Infatti, hanno un linguaggio proprio, come i delfini e sono di un’intelligenza superiore, costruiscono addirittura particolari utensili per cacciare, delle piccole lance per infilzare i pesci di cui si nutrono, fatte con ossa di mammiferi marini.

Il filmato è una ricostruzione 3D in base ai diversi reperti raccolti (anche fotografici) e le conseguenti teorie scientifiche, presentato come documentario sull’evoluzione delle Sirene dal momento in cui camminavano come primati sulla Terra, pertanto alcune scene non sono ovviamente reali. D’altronde, questo è il massimo che potevamo pretendere dalla Scienza, anzi già è forse troppo che abbia ammesso l’esistenza delle Sirene, sebbene le abbia abbondantemente smitizzate e, francamente, anche alquanto imbruttite.

Share Button

★ Scritto da Video&Magie il 4 agosto 2016

★ Guarda il Video (Fonte YouTube): ★

17831
03:14
100%
Voti: 25

Lascia un commento