Keukenhof, il giardino più grande del mondo (Olanda)

Il paradiso dei fiori… Chi ama i fiori, i giardini, o comunque la magia della Natura, non può senz’altro rinunciare all’occasione di visitare questo magnifico parco botanico, uno dei più grandi del mondo, ed anche il più bello del mondo, se si può dare un personale parere. Non è esclusivo merito della Natura, certo, la mano dell’uomo è stata fondamentale, però in fondo l’uomo ha soltanto fatto le veci di un eccellente direttore d’orchestra, che ha consentito a questa struttura di raggiungere una tale magnificenza, senza però togliere che l’artefice prima sia la Natura: senza la sua magia, tutto questo non sarebbe stato possibile.

Nel giardino, non manca però di vedere anche animaletti teneri e graziosi come le anatre, i bellissimi cigni che si lasciano delicatamente cullare dalle dolci e rilassate acque dei laghetti, mentre intorno a loro continuano a sbocciare e a danzare fiori meravigliosi che sembrano sorridere al vento. I fiori presenti, che si contano in un numero di 7 milioni, occupano più di 32 ettari di territorio, invadendoli con i loro profumi e i loro sublimi e vivaci colori.

Tulipani, narcisi, giacinti, queste sono le varietà più presenti, tuttavia 30 esposizioni di fiori e piante si susseguono negli stand all’interno del giardino, e durante le dimostrazioni viene mostrato come creare bouquet e realizzare le più belle composizioni floreali. Qui si possono acquistare bulbi per il proprio giardino e ricrearne la magia, oppure si può prendere l’eco-battello per partire alla scoperta dei campi di tulipani che attorniano tutto il giardino, in una meravigliosa strada fatta di fiori.

Il parco si trova a Lisse, nei Paesi Bassi, e da più di 60 anni attira milioni e milioni di amanti della Natura, che trascorrono una giornata intera alla riscoperta delle sue meraviglie, anche se forse una giornata non sarebbe sufficiente, perché se si riesce a percorrerlo tutto, ci sono innumerevoli dettagli che possono sfuggire, nei prati e nelle coltivazioni floreali, lungo i grandi viali alberati composti da ben 2500 alberi, nelle piccole nicchie torreggiate da ridenti sorgenti, che si nascondono e sgorgano in deliziosi laghetti contornati da disegni floreali unici, stradine e statue che riproducono gli Spiriti Elementali, le immense raffigurazioni di opere d’arte realizzate con i fori, come quelle di Van Gogh.

Purtroppo però, per cause di forza maggiore il giardino è aperto soltanto due mesi l’anno, dalla primavera fino alla metà di maggio, il momento in cui i fiori sono al massimo del loro splendore, ma anche perché gli altri mesi sono necessari per la manutenzione del parco, rigenerare tutte le piante e i bulbi che vengono piantati a mano, rispettando in completo il naturale ciclo vitale della Natura.

Sarà difficile trovare un’intera giornata di sole, al fine di poter ammirare appieno le meraviglie del giardino, dato che in quella parte dell’Europa il tempo è molto spesso grigio e mutevole, quindi è consigliabile andarci sempre verso la fine di aprile o meglio ancora nella prima settimana di maggio. Così, si potranno anche vedere in piena attività gli insetti e l’intero habitat fornito da questa fantastica riserva incontaminata, che fa sognare e dà gioia ai cuori sensibili, che amano la Natura e tutta la sua insuperabile magia.

Share Button

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 8 dicembre 2015

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

6776
03:56
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright