La Fata Madrina di una bimba colombiana ★ Il papà la riprende col cellulare

Oggi è veramente difficile credere in questo genere di cose, dal momento che molte persone approfittano dell’ingenuità della gente, per divertimento o disonesto scopo di lucro, ma colui che ha pubblicato questo filmato, e che ha proprio elaborato una simile premessa, assicura che il video sia assolutamente autentico, in quanto l’uomo che ha ripreso la scena è suo zio, e la piccola è sua cugina: è una famiglia che a malapena sa registrare con un telefono cellulare, per non parlare di questo tipo di montaggio, con luci ed effetti in movimento, una cosa talmente futuristica che neanche sa dove sta di casa. Per trasparenza, costui menziona anche il nome della cugina, Eimy Valentina Cerquera, e si espone lui stesso, dicendo il suo nome: Douglas Castillo.

Siamo in Colombia, nel quartiere Antonia Santos a Cucuta, in casa di una famiglia poco benestante, una bimba sempre comunque allegra, che gioca e si diverte con poco… come dovremmo imparare a fare, tutti noi. Comunque, per tornare al punto, mentre il padre filmava la sua bimba che cantava con il cellulare, un cellulare molto economico naturalmente (e quindi ha ripreso la scena con una risoluzione assai scarsa), d’improvviso si è manifestata una creatura alata che svolazzava molto vicina all’obbiettivo.

Quando il padre si è accorto dell’essere che quasi sfrecciava dinanzi all’obbiettivo (secondo Douglas ha un corpo da umanoide ed ali come un colibrì), ha istantaneamente bloccato la registrazione per rivedere il filmato, e la bimba è scoppiata in lacrime, così, senza alcuna ragione. Il padre non era tuttavia sorpreso, infatti i genitori raccontano che non sia la prima volta, ovvero che la bambina riesca ad evocare questa creatura, magari con il suo canto e la sua pura gioia, ed è per questo motivo che l’hanno definita la “Fata Madrina” della loro piccola, poiché le è sempre vicina e la protegge, secondo loro.

Si dice, afferma Douglas, che le Fate esistono perché i bambini credono alla loro esistenza, sembra assurdo, ma com’è reale questo video, non è assurdo come sembra. Lui non ci crede, conclude, non ci ha mai creduto ed è tuttora incredulo, ed infatti è aperto a qualsiasi ipotesi. Come noi.

Bisogna credere per poter vedere, perché anche vedendo, non vedremmo comunque. La mente decide cosa vedere, pertanto se essa vuol vedere un insetto o un gioco di luci, dato che non ci crede, è quello che vedrà, anche se avrà dinanzi una vera Fata.

Share Button

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 29 marzo 2016

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

8199
03:59
89%
Voti: 19
Link utili:
loading...

Lascia un commento