La SuperLuna Rosa, la Luna delle Fragole

Il termine “superluna”, ovvero una Luna piena più grande dell’anno, è stato coniato da Richard Nolle, e consiste in un fenomeno astronomico in cui la Luna piena coincide con la sua minore distanza dalla Terra. Questo avviene perché, intorno alla Terra, la Luna non percorre un’orbita circolare bensì un’orbita ellittica, pertanto la sua distanza dal nostro pianeta varia ogni mese, secondo il suo ciclo di 28 giorni, ossia il tempo che impiega per fare un giro completo intorno alla Terra.

In termini scientifici, la Superluna sarebbe semplicemente il perigeo lunare, mentre quando la Luna si trova nel suo punto più distante, il fenomeno viene chiamato “apogeo”. Essendo più vicina, la Luna sembra molto più grande, nel nostro cielo notturno è molto più luminosa e, nei primi periodi estivi, viene avvolta da un colore rosato, grazie alle calde temperature stagionali che ne amplificano le sfumature di rosa. In questo caso, viene chiamata Superluna Rosa.

I periodi in cui si manifesta la Luna Rosa, detta la “Luna delle Fragole”, sono le prime settimane estive, a partire da giugno, proprio perché si entra nella stagione estiva. Nel 2016 è coincisa con il Solstizio d’Estate (evento rarissimo, l’ultima c’è stata nel 1967 e la prossima ci sarà nel 2062), il 20 giugno ed è stata accompagnata da uno sciame di meteore. Nel 2015 c’è stata la sera del 3 giugno, e la Superluna del 10 agosto 2014, che non era rosa, ha nascosto tutte le stelle cadenti.

La Superluna del 23 giugno 2013 era imbattibile, sia per la sua grandezza che per il colore, un fenomeno che non si verificava da oltre 50 anni e, secondo le previsioni degli astronomi, non si ripeterà prima del 2040, dato che una tale Superluna non capiterà mai in giugno, ma anzi nei mesi invernali ed autunnali. Nel filmato vediamo proprio quella del 2013, dal momento in cui sorge appena dopo il tramonto, fino al suo picco notturno, momento in cui diventa quasi arancione.

Quando capita nei primi giorni di giugno non si può ammirare in tutto il suo rosato splendore, dato che la Luna non è troppo “riscaldata”, tingendosi di rosa solo nei contorni, impossibili da vedere ad occhio nudo. Plausibilmente avviene perché la temperatura non è ancora galeotta, anche se la Luna è comunque ad una distanza ridotta dalla Terra: così ai nostri occhi appare solamente bianca, sempre bellissima, di una brillantezza speciale, ma purtroppo non ci appare come tanto l’aspettiamo, sempre che non la guardiamo al telescopio.

Mentre il fenomeno della Luna Rosa avviene una volta all’anno, la Superluna si ripropone più volte l’anno (da 4 a 6 volte), infatti ad esempio il 28 settembre del 2015 si è riproposta in maniera notevole, però stavolta era rossa, chiamata la Luna di Sangue, per via di un’eclissi totale di Luna che era visibile anche dall’Italia ed è anche piuttosto rara, infatti l’ultima volta che Superluna ed eclissi si sono incontrare è stato nel 1982. Un’altra bellissima Luna è poi la Luna Blu, che nel 2016 è arrivata il 21 maggio, ma il suo nome non deriva dalla sua colorazione, indica semplicemente il raro evento della doppia Luna piena in un mese.

Share Button

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 8 settembre 2016

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

5890
08:01
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright