La tigre che andò in depressione per aver perso i cuccioli e adottò 6 maialini

In uno zoo in Thailandia, a Bangkok, una tigre di circa 6 anni diede alla luce dei bellissimi tigrotti, ma in seguito ad alcune complicazioni durante la gravidanza in cattività, i cuccioli nacquero prematuramente e purtroppo morirono pochi giorni dopo il parto. Subito dopo la dolorosa perdita, seppur fisicamente stesse bene, la salute della tigre cominciò ad essere precaria, s’indebolì, l’animale smise di mangiare e cadde in depressione, pertanto i veterinari imputarono questa depressione alla perdita dei suoi cuccioli.

Così, si decise di darle altri cuccioli da accudire, cuccioli che erano rimasti orfani, l’unico modo affinché la tigre si riprendesse, per salvarle la vita. Cercarono in tutti gli zoo del paese, anche non dando importanza alla specie animale, dato che l’istinto materno animale molto spesso non riconosce razza, e l’unica cucciolata rimasta orfana era quella di alcuni maialini.

Per ottenere un approccio più immediato, senza rischiare il rifiuto irreversibile da parte della tigre, per i primi tempi i maialini furono avvolti con pelle di tigre, affinché la loro nuova mamma avesse più familiarità con il loro aspetto e l’odore. Da molti fu reputata una cosa alquanto ridicola, come se la tigre non fosse proprio il tipo da farsi abbindolare così stupidamente, eppure la cosa funzionò, e continuò anche quando i maialini furono svestiti dal loro “travestimento”.

In quel caso l’allattamento fu escluso, l’aspetto principale era di dare la possibilità alla tigre di riversare il proprio calore materno, identica cosa per i maialini che la notte potevano dormire, beati, riscaldati dal suo folto manto. La tigre li coccolava come se fosse la loro vera madre, riprese a mangiare regolarmente e la sua salute si ristabilì interamente.

Per una strana coincidenza del destino, è accaduta la stessa cosa all’inverso, sempre nello stesso zoo, ovvero di una scrofa che ha adottato alcuni tigrotti che sono rimasti orfani, ma questa volta li ha proprio allattati. Sono cose che danno da pensare, e che sicuramente danno esempio, per come l’istinto materno sia più forte di qualunque altra indole, quantomeno in seno alle specie animali, perché negli uomini purtroppo non sempre è così, anzi a volte viene integralmente sostituito dall’egoismo e la crudeltà. La vera crudeltà, è quella umana.

Share Button

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 24 maggio 2016

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

6788
00:35
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright