I cookie sono file di testo che un sito visitato dall’utente memorizza nel suo dispositivo, sia esso un desktop o mobile, all’interno del browser attraverso cui si naviga in rete. Alcuni cookie sono essenziali, per un perfetto funzionamento di determinati siti o motori di ricerca, altri invece sono superflui e si può tranquillamente disattivarli dal proprio browser, senza che ciò comporti un malfunzionamento di dette piattaforme. Non sono obbligatori, dunque, tuttavia un cookie è molto importante, perché riduce di molto il tempo che occorre per una data ricerca, in merito a quello che più ci interessa.

I cookie, infatti, non sono nati per “spiare”, soprattutto perché rispettano per intero la privacy dell’utente (non memorizzano dati sensibili, personali né dati di autenticazione e password), ma anzi in certi casi tutelano l’utente, perché proteggono proprio quei dati che vengono immessi nei moduli ad esempio per collegarsi ad un proprio account su Internet.

Sostanzialmente un cookie memorizza le nostre preferenze, in base ai dati di navigazione registrati, così la navigazione sarà sempre più facile e comporterà un’esperienza sempre più interessante, non affatto frustrante e limitata ai nostri interessi, senza correre il rischio di perdersi nel mare di informazioni della rete, che per quanto vasta si potrebbe benissimo definire che è pressoché infinita.

Solitamente i cookie più utilizzati sono quelli di Google Adsense, che sono essenzialmente cookie di terze parti, i quali memorizzano i contenuti delle pagine visitate ed associano banner pubblicitari a questi stessi contenuti, al fine di offrire all’utente un prodotto o servizio correlato. Questo sito utilizza proprio quel tipo di cookie, ma anche per offrire una migliore esperienza d’uso, attraverso il traffico e le pagine visitate, per sapere quali siano i contenuti più seguiti e dunque più apprezzati.

L’accettazione dei cookie è puramente una formalità, è un adempimento a norma di legge, nel senso che ogni sito è obbligato a mostrare l’informativa sull’uso dei cookie, per informare l’utente e dargli l’opportunità di rifiutare. In questo caso, però, l’utente non potrà più navigare in quel determinato sito, poiché talvolta i cookie sono proprio indispensabili per il corretto funzionamento di quel sito stesso (come per la ricerca Google e Facebook), ed anche se si andrà a disabilitare i cookie dal proprio browser.

Per disabilitarli bisogna andare sulle opzioni del browser con cui si naviga, ognuno è differente ma di solito si trovano nei pressi dei dati di navigazione, cronologia e altro, c’è proprio una casella da spuntare per accettare o meno i cookie, di tutti i siti od anche in parte, andando sulle eccezioni, in cui si inserirà l’indirizzo del sito per il quale si vogliono accettare i cookie.