Miracoli al Giardino di Dubai, il Giardino degli Innamorati

Miracle Garden, una variopinta distesa di verde proprio in mezzo alla sabbia, in un luogo ostico dove clima e condizioni del terreno non consentirebbero una così vasta e colorata fioritura di piante, fiori e prati talmente verdi che sembrano disegnati. Senza dubbio l’impegno è stato notevole, per realizzare un tale miracolo in una delle zone più inospitali dell’Africa, in quanto le mutevoli condizioni climatiche, le forti correnti che deturpano il territorio, l’arido deserto che ne fa da contorno, non erano sicuramente complici per favorire una così magica esplosione della Natura.

Da molti denominato come il giardino degli innamorati, avendo un’infinità di cuori che emergono qua e là nel giardino, per una strana coincidenza il Dubai Miracle Garden è stato inaugurato proprio il giorno di San Valentino, nel 2013, ed è ancora in espansione, perché se all’apertura era esclusivamente un parco fiorito, si stanno erigendo nell’area anche negozi e ristoranti, affinché la permanenza sia sempre più gradita. Quindi si potrà sedersi ad un tavolino degustando una rinfrescante bevanda tropicale, e al contempo sentire una marea di profumi che invadono il deserto, in una miracolosa congiunzione di profumi e sapori e non solo, perché è stata anche aperta la sezione, se così vogliamo definirla, dedicata alle farfalle: nel giardino si possono ammirare ben 15.000 farfalle che svolazzano liete, tra un fiore e l’altro, tra un colore e l’altro.

Abbiamo visto come Keukenhof sia il giardino più grande del mondo, ma anche il Dubai Miracle Garden non è da meno, contando ben 45 milioni di fiori, ma qui la situazione è invertita, perché se in Olanda il giardino è aperto solo da marzo a maggio, per via delle temperature rigide invernali, a Dubai invece il giardino è aperto da ottobre ad aprile, poiché questi poveri fiorellini non sopravvivrebbero ai 42 gradi che solitamente imperversano in estate, anzi è già molto che riescano a mantenersi in buona salute in quella condizione climatica tanto opprimente. Inoltre a Keukenhof troviamo prevalentemente fiori da bulbo, come tulipani o narcisi, mentre in questo giardino abbiamo una varietà incredibile di fiori, dalle più semplici alle più inimmaginabili, impossibile immaginare che possano vivere e ridere nel bel mezzo del deserto.

C’è da dire, ad ogni modo, che alla struttura lavorano ben 400 giardinieri e l’impianto di irrigazione consuma quasi 800.000 litri d’acqua al giorno, con un costo complessivo di 11 milioni di dollari per la realizzazione del giardino. Una curiosità che delizia, è poi che il giardino si trova nel distretto chiamato Dubailand, per cui rievoca nelle nostre menti una terra fantastica dove tutto è magico, e in fondo lo è, proprio in virtù del fatto che rappresenta un’isola verde in un mare di sabbia, e non stiamo parlando di un verde qualunque, bensì di un verde così intenso e lussureggiante da poter essere seriamente considerato miracoloso.

Orbene, se doveste andare in vacanza a Dubai, non dovete assolutamente farvi sfuggire questa tappa, anche se la possibilità è limitata, per chi ad esempio viaggia in piena estate. Ma il parco è aperto tutti i giorni, dal mattino presto fino alla sera, dunque un qualche modo si trova, e di sicuro ne vale ampiamente la pena.

Share Button

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 9 dicembre 2015

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

7506
04:33
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright