Portale Spazio-Temporale apertosi nei cieli notturni della Russia ★ Il Wormhole

Un portale spazio-temporale è una porta (vortice temporale) che viene utilizzata per i viaggi nello spaziotempo, ma sarebbe anche una porta utilizzata dagli Esseri Fatati per trasportarsi nella nostra dimensione. A volte viene utilizzata anche da Streghe o medianici, per far attraversare gli Spiriti dal Regno dei Morti (Piano Astrale), che in sostanza sarebbe lo stesso abitato dalle creature sottili.

In pratica, un portale sarebbe come quel velo che si abbassa in particolari occasioni dell’anno (come la notte di Ognissanti, meglio conosciuta come Halloween), dove il passaggio viene aperto, ed è possibile avere un contatto con creature di altre dimensioni, tra cui anche i defunti. I portali dimensionali però, più spesso si trovano nell’Universo, e si dice che vengano usati dagli extraterrestri per attraversare velocemente lo Spazio ed arrivare in punti lontanissimi delle galassie.

Sembra che, sul Mare Artico, un portale appaia in determinati momenti dell’anno, a cadenza regolare. Ovviamente potrebbe essere un fenomeno naturale, d’altronde in quella zona del Pianeta sono ricorrenti: ricordiamo l’aurora boreale che mostra spettacoli di luce letteralmente magici, per via del magnetismo terrestre e le tempeste solari, che si concentrano ai poli dando vita a queste meraviglie.

In quella zona, tuttavia, alcuni sostengono che il fenomeno sia dovuto ad un’arma militare correlata con la HAARP, un enorme complesso di sofisticate antenne costruito in Canada che emette microonde nella ionosfera e che, programmato in un certo modo, potrebbe provocare terremoti e tsunami, quindi ha un potere di Gigawatt sufficiente per forare la trama del tessuto spazio-temporale e creare così uno squarcio. Non possiamo saperlo, naturalmente, ma ad ogni modo le immagini di questi fenomeni sono sempre molto affascinanti, e mantengono comunque, e sempre, la componente magica che ci fa sognare.

Quello avvenuto in Russia nel 2006, invece, è decisamente più attendibile, poiché si vede distintamente un vortice che si allarga, come se si aprisse. Infatti, si parla più propriamente di un wormhole, che secondo la teoria di Einstein è un cunicolo spazio-temporale che unisce diversi punti dell’Universo, una sorta di scorciatoia che consente di ridurre sensibilmente le distanze nello Spazio. Viene anche chiamato galleria gravitazionale, in quanto è come se lo Spazio si ripiegasse su se stesso per permettere il viaggio, per poi riespandersi e tornare alle sue dimensioni originarie. È Fisica, non fantascienza.

Share Button

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 2 luglio 2017

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

3198
02:48
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright