Alimenti alcalinizzanti che tengono lontane le malattie ★ Magie della Natura

L’acidità nei cibi è spesso sottovalutata, e più spesso s’ignora che è proprio l’acidità ad essere fonte di malattie, anche gravi come il cancro, in quanto questi alimenti acidificano il sangue e “risucchiano” i sali minerali dell’organismo, acidificando di conseguenza l’organismo stesso. Per questo, sarà bene compensare con un’alimentazione alcalinizzante, in modo da bilanciare il nostro PH così da farlo diventare neutro.

Il PH neutro è di valore 7, quello acido è inferiore a 7 e quello basico, o alcalino, è maggiore di 7. Ovviamente non dobbiamo utilizzare tecniche di misurazione per controllarlo, ma sarà sufficiente assumere alimenti naturali alcalinizzanti, quindi che contrastano l’acidità, e che sono in generale la frutta e la verdura di qualunque tipo.

Nello specifico, gli alimenti più alcalinizzanti sono il limone (fresco spremuto), le mandorle, datteri e fichi secchi (senza zucchero), e il miele. Credenza popolare è che il limone sia acido, o comunque che provochi acidità, mentre invece è nettamente il contrario, dato che è uno dei più potenti alcalinizzanti, infatti se ne consiglia sempre l’assunzione al mattino, a digiuno, in mezzo bicchiere di acqua tiepida, e poi l’assunzione regolare durante la giornata (almeno 2/3 limoni), anche per condire i nostri cibi e le nostre bevande, come acqua e tè.

Il miele è anche molto potente, ma se non si è proprio amanti ci si può limitare ad un paio di cucchiaini al giorno, oppure versarne un cucchiaino direttamente nel succo di limone la mattina, mentre gli altri cibi secchi, come mandorle, fichi e datteri, si possono sgranocchiare quante più volte possiamo, durante la giornata, anche se sono un po’ calorici ma è a tutto beneficio per la nostra salute. In caso si può rinunciare a qualche dolcetto, per compensare, e così non rischiare di prendere peso.

In sostanza, queste sono medicine che ci provengono direttamente dalla Natura, poiché non sono soltanto alimenti preventivi ma anche curativi. La Natura è la prima fonte di cura e lenimento, come gli antichi guaritori insegnano, e del resto le medicine sono il risultato di reazioni chimiche tra elementi naturali.

Ormai, siamo convinti che per curarci dobbiamo necessariamente assumere farmaci, non essendoci altra via, e purtroppo è una convinzione assai diffusa, quando invece gli alimenti naturali ci danno tutto quello di cui abbiamo bisogno. Certo, sono un po’ lenti, non hanno un effetto immediato, però se si può evitare di prendere farmaci, quando non ne esiste urgente necessità, è sempre la soluzione migliore, per quelle famigerate controindicazioni che siamo soliti sottovalutare, e che invece a lungo andare possono procurare seri danni al nostro organismo, talvolta irreversibili.

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 2 giugno 2016

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

21121
03:31
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Video&Magie utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Puoi scegliere tu stesso se accettare o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in basso nel footer del sito (alla fine della pagina). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi