Foto dall’Aldilà: le presenze che sono attorno a noi

Il paranormale è ancora un territorio sconosciuto, benché molte siano le teorie e le testimonianze, fatti reali che in qualche modo ci consentono di tracciare una panoramica più o meno veritiera sugli scenari e gli ambienti dove andiamo dopo la morte. Anche le esperienze premorte ci sono d’aiuto, così come le moderne investigazioni dei cosiddetti ghostbusters (cacciatori di fantasmi), che con le attuali tecnologie riescono ad effettuare rilevamenti seriamente sorprendenti. Però, tutto resta sempre un mistero.

Le religioni ce ne danno anche un accenno, a parte quella cristiana che sancisce l’esistenza del Paradiso e dell’Inferno, non esistono per essa altri piani (astrale) da dove gli Spiriti trapassati si manifestano, anzi quelli che si manifestano sono solo demoni, o Satana, che lasciano l’Inferno per tormentarci o possederci. La filosofia orientale invece, con il concetto di reincarnazione ci rende tutto più chiaro, spiegando così molte delle lacune che dal Cristianesimo non possono essere spiegate, come i fantasmi dei nostri cari che continuiamo a vedere e sentire dopo il loro trapasso, ed oggi riusciamo addirittura a fotografarli.

Ciò accade perché le fotocamere moderne possono riprendere ciò che con gli occhi non siamo capaci di vedere, ma a parte flash confusi ed ORBS, che sono assai frequenti negli scatti odierni, bisogna constatare che la varietà di quello che ci appare nelle foto digitali è stupefacente. Infatti, capita che ritraggano delle figure ben definite e dai tratti piuttosto vivi, anche se le espressioni a volte sono decisamente funeree, spaventose, forse per l’anima catturata dall’obbiettivo, che vive un particolare tormento dal quale ha bisogno di essere salvata o semplicemente confortata.

Quindi, avendo questa opportunità si manifestano attorno a noi, sperando in un pensiero, in un po’ di energia umana, di calore che possa alleviarli da quel freddo apparentemente eterno. In questo filmato sono stati raccolti alcuni casi analizzati, non sappiamo se siano tutte foto reali o ce ne siano anche di manipolate, tuttavia le corrispondenze sono notevoli, quando si tratta di persone che sono state conosciute in vita e se ne conosce le modalità di trapasso, che siano per cause violente o per semplice morte naturale.

Le foto sono di vari testimoni, raccolte e commentate, senza dare un parere tecnico sull’autenticità delle stesse, ma possiamo valutare noi, ed anche ricevere un certo sollievo. Non solo perché ci danno la certezza che i nostri cari sono accanto a noi, ma anche perché, se dovesse personalmente capitarci, abbiamo la certezza che non siamo gli unici, non siamo pazzi e dopotutto, adesso, può essere considerata una cosa normale.

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 15 gennaio 2017

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

37333
11:55
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Video&Magie utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Questi Cookie sono preventivamente disabilitati di default, puoi scegliere tu stesso se abilitarli o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato, dando il permesso per l'utilizzo di Cookie non tecnici e dunque non strettamente necessari. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in alto nella sidebar del sito (alla fine della pagina per cellulari o tablet). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi