I poteri magici del Poeta Virgilio, il Druido, e la Leggenda

Venerato come una divinità protettrice dal popolo napoletano, si dice che Virgilio avesse un libro magico che gli permetteva di compiere incredibili prodigi, un libro che fu rubato nel Medioevo con l’invasione dei Normanni e non fu più ritrovato, anche se secondo alcuni è custodito segretamente in Vaticano. Con i suoi poteri, e le sue formule magiche, era in grado di curare la gente, ed è per questo che, alla sua morte, Virgilio divenne oggetto di venerazione.

Intorno alla sua ultima dimora a Napoli, che successivamente divenne suo sepolcro, cresceva un’infinità di piante curative, un luogo dove il poeta visse per lungo tempo, essendo amante della Natura e disdegnante la caotica vita cittadina romana. Fu qui, che diede potere alla sua magia, benché egli fosse già di discendenza druidica, appartenente all’antica religione celtica che gli aveva dato accesso alle conoscenze dimenticate, fatto che lo rendeva capace di interpretare i libri magici e gli conferiva la conoscenza dei luoghi dove ritrovarli.

Al tempo, Virgilio scelse di vivere definitivamente alle pendici della collina di Posillipo, accanto alla Crypta Neapolitana, ossia una lunga galleria megalitica che misurava circa 700 metri in lunghezza e 10 metri in altezza, scavata nel tufo della collina e che, in base a determinati studi, fu realizzata dai Cimmeri diversi millenni prima degli Antichi Greci. La galleria collegava Napoli a Pozzuoli, ed in seguito fu usata dai Romani come tempio mitraico, data la raffigurazione del Dio del Sole Mitra su una delle pareti della grotta.

Il sepolcro è stato eretto proprio accanto all’ingresso della galleria, in quanto la leggenda sostiene invece che fu lo stesso Virgilio a scavare la galleria, in una sola notte, un luogo talmente oscuro ed inquietante, poiché non si era in grado di vederne l’uscita. L’architettura è molto simile all’antro della Sibilla di Pozzuoli, nelle sue volte a trapezi, e ricorda peraltro la struttura delle torri dei nuraghi in Sardegna, che risalgono alla Preistoria.

Oggi il luogo è denominato “Parco Vergiliano” (dove c’è anche la tomba di Giacomo Leopardi), ed ancora si trova traccia della sua villa, luogo in cui scrisse alcune delle sue opere più famose, “Le Bucoliche” e “Le Georgiche”, e in cui si trovano ancora quelle piante curative e magiche che descrisse nei suoi scritti. Non si sa con certezza il motivo per cui predilesse tale sito per trascorrere il resto della sua vita, questo è un mistero che tuttora resta irrisolto, ma è probabile che vi fossero determinate connessioni magiche e dunque divenne suo luogo prediletto dove operare.

Popolarmente il Poeta Virgilio viene prevalentemente ricordato per l’opera leggendaria di Dante, la “Divina Commedia” in cui il poeta lo accompagna nel suo viaggio nell’Aldilà, tra Paradiso, Inferno e Purgatorio. Sono in molti a non conoscere la sua identità di mago e taumaturgo, ed è plausibile che fu scelto da Dante anche per questa ragione.

Secondo la leggenda, il libro che gli diede conoscenza delle scienze ed arti magiche era stato sepolto sul Monte Barbaro nei Campi Flegrei, all’interno della tomba del Centauro Chirone, adagiato sotto la sua testa. Nel XII secolo, durante il regno di Ruggero il Normanno, un ignoto medico inglese giunse a Napoli con la richiesta di poter riaprire la tomba del poeta per prendere lo scrigno di rame in cui era custodito il libro, e studiare così le antichissime formule in esso contenute.

Il re, non affatto simpatizzante del culto di Virgilio acconsentì, il sepolcro fu profanato e il popolo napoletano insorse furioso, ma il libro era ormai scomparso, consegnato dal medico, secondo alcune fonti, al papa di allora. I Napoletani, temendo sventure, raccolsero le ossa del poeta in un sacco per custodirle in una cella di Castel dell’Ovo, che però Ruggero, fece successivamente murare facendone così perdere le tracce per sempre.

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 31 gennaio 2017

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

5023
06:05
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Video&Magie utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Puoi scegliere tu stesso se accettare o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in basso nel footer del sito (alla fine della pagina). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi