L’incredibile creatura che danza negli abissi ★ Le sconosciute meraviglie del mare

Qualche anno fa, esattamente nell’aprile del 2012, sotto una piattaforma petrolifera fu casualmente ripresa da una telecamera subacquea, in Nuovo Messico, una creatura davvero incredibile, un qualcosa di fantastico che rientra nelle misteriose meraviglie degli oceani. Assomiglia a una di quelle creature presenti nei libri, nelle leggende, e sembra danzare nell’acqua.

Potrebbe essere una gigantesca Deepstaria enigmatica (che è comunque stata scoperta recentemente in Antartide, nel 1967), oppure una rara specie di medusa molto grande. O magari è proprio una di quelle specie ancora sconosciute, che dominano silenziose le profondità degli abissi, placide ed innocue, ma seriamente spettacolari.

Tuttavia, anche la Deepstaria enigmatica è una specie estremamente rara, infatti negli ultimi vent’anni è stata avvistata solamente una trentina di volte, restando a tutt’oggi un mistero. Secondo gli studiosi ha un comportamento molto differente dalle altre meduse, la famiglia di cui farebbe parte, nonché per l’aspetto che è sensibilmente diverso.

Apparentemente non ha testa, non ha coda, in pratica è qualcosa che non potrebbe definirsi un essere normale, dato che fluttuando sembra via via trasformarsi, nella forma e nel colore. A volte diventa trasparente con delle scintille che si espandono dal suo corpo, dei fiori che sembrano sbocciare, come se fosse magica. Insomma supera di gran lunga la fantasia, perché neanche gli autori o gli sceneggiatori più bravi e fantasiosi potrebbero dar vita ad un essere del genere. Come di regola, Madre Natura ci supera tutti.

In base a questo, comunque, potrebbe essere classificata come un organismo multicellulare, ad esempio i sifonofori che, pur apparendo come un organismo unico, sono in realtà delle colonie di piccoli invertebrati che prendono forma, cambiando ogni volta. Però questo animale ha un corpo unico, proprio come la Deepstaria, che vive alla stessa profondità in cui questa creatura è stata filmata, a circa 1500 metri (la Deepstaria vivrebbe dagli 800 ai 1800 metri di profondità), e forse allora sono parenti.

Il fascino del mare è interminabile, come le sue creature di cui conosciamo solo una minima parte. Infatti, per assurdo è stata esplorata più la Luna che gli abissi dei nostri oceani. Ci sono ancora tante cose da vedere su questa nostra amata Terra, prima di avventurarci nello Spazio.

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 6 agosto 2016

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

11769
06:28
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Video&Magie utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Puoi scegliere tu stesso se accettare o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in basso nel footer del sito (alla fine della pagina). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi