La tragica verità della strana creatura che fu avvistata in Malesia

Quando questo filmato girò sui social media si pensò che fosse un alieno, o un Gollum (essere immaginario creato dalla penna di Tolkien), ma quando gli esperti furono interpellati per studiare la creatura, essi spiegarono che non si trattava affatto di un essere proveniente da un altro mondo, quanto piuttosto di una triste realtà del nostro pianeta.

Pur essendo l’aspetto decisamente strano, nascondeva infatti qualcosa di familiare, benché di primo acchito lo si sarebbe escluso. Ebbene, questa povera creatura, che era stata picchiata da alcuni contadini che lavoravano alle piantagioni, si è ritrovata ad arrancare sulla riva di un fiume trascinandosi faticosamente su delle foglie di palme essiccate, per fuggire dalle persone che lo avevano attaccato.

Questo è in sintesi il rapporto del Borneo Post: I lavoratori delle piantagioni sono rimasti molto scioccati quando hanno scoperto un animale glabro con enormi artigli che vagava per i campi, vicino alla città di Sibu. Non sapendo di cosa si trattasse, hanno reagito con violenza.

«Nessuno di noi aveva mai visto niente di simile. Eravamo spaventati e un gruppo di operai ha deciso di picchiarlo fino a quando non ha pensato che fosse morto» testimonia uno dei lavoratori delle piantagioni. «Quando invece si risvegliò, pensammo che potesse essere una rara specie di orso, e lo forzammo a rientrare nella giungla.» E infatti avevano indovinato, perché recuperato un briciolo di buonsenso poterono così individuare la natura della creatura: era semplicemente un Orso Malese, chiamato anche Orso del Sole, una specie di orso piuttosto piccola (l’altezza non supera i 70 centimetri ed è lungo non più di un metro e mezzo), e l’esemplare incontrato presentava una conformazione insolita perché, forse, per una qualche forma di mutazione genetica non aveva più il pelo.

Normalmente il pelo dell’Orso Malese è completamente nero, con una sorta di collare sotto al collo di colore giallastro. Questi orsi hanno artigli così grandi perché sono degli scalatori provetti, si arrampicano con incredibile abilità sopra gli alberi dove trovano di che sfamarsi, e di giorno restano prevalentemente sugli alberi, dormono al sole (da qui appunto l’epiteto) e si muovono di notte.

Dopo l’avvistamento, e prima che gli studiosi potessero definire la specie dell’animale, fu popolarmente chiamato “Il chupacabra malese”, ma Anthony Sebastian, ricercatore di un ente naturale a Kuching (Malesia) che esaminò i video che gli erano stati consegnati, chiarì subito che l’animale era in realtà di una specie molto familiare in via d’estinzione. «È solo un Orso Malese» disse «e la gente lo ha confuso per la mancanza del pelo. Qui non c’è niente che possa essere paragonato ad un alieno caduto dal cielo.»

Un gruppo di ambientalisti ha condannato l’attacco all’orso come un semplice abuso, dato che l’animale era praticamente indifeso e non mostrava certo di essere una minaccia. Anche la questione che il video sia stato poi fatto girare per il web, speculandoci sopra, è stato un atto vergognoso che non ha giustificazioni.

Purtroppo, questo caso non è nulla in confronto a tutto ciò che gli orsi soffrono a causa dell’uomo. Questa razza di orsi è diminuita del 30% negli ultimi tre decenni, soprattutto a causa delle foreste tropicali che rappresentavano il loro habitat ideale, e che invece sono state in gran parte sostituite da piantagioni di palme per ricavarne l’olio. Ma, in buona parte, anche perché la loro carne è considerata una prelibatezza culinaria, in special modo le zampe, ed alcune parti dell’animale sono usate dalla Medicina Cinese come sostanze curative, specialmente gli artigli e la cistifellea.

Il commercio indiscriminato ne ha dunque aumentato l’estinzione, a tal punto che è diventato illegale e seriamente punito dalla Legge. Infatti, l’Orso Malese viene cacciato anche per farne trofei o per usarne la pelliccia, non solo per l’abbigliamento ma anche per elementi decorativi come i cuscini e i tappeti, quindi non è da escludere che questo povero esemplare fosse stato privato del suo manto e lasciato comunque vivo, abbandonato a se stesso. E questa sarebbe una cosa incommentabile…

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 10 dicembre 2015

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

29881
02:22
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright