L’asteroide che videro i dinosauri (ricostruzione) ★ Un intervento divino o alieno?

La prima apocalisse della storia del nostro pianeta avvenne circa 65 milioni di anni fa, in Messico (Yucatan), per opera di un asteroide che aveva un diametro di circa 10 chilometri, ma con l’impatto produsse un cratere di ben 180 chilometri di diametro. L’asteroide esplose con la potenza uguale ad un milione di bombe nucleari, con un’energia tale paragonabile soltanto a quella solare, mandando in fiamme l’intera superficie terrestre, con un conseguente surriscaldamento dell’atmosfera.

Terremoti e violenti tsunami devastarono la superficie terrestre, milioni di specie animali e vegetali vennero annientate, trasformate in cenere, e la Terra si trasformò in un luogo arido e senza vita. Successivamente, la quantità di polveri e particelle presenti nell’atmosfera che furono generate dall’impatto, crearono come una cappa compatta intorno alla Terra, che impedì per decenni la radiazione solare.

Il pianeta man mano si raffreddò, diventando un immenso ed unico pezzo di ghiaccio, tuttavia l’estinzione dei dinosauri non fu causata direttamente dalla glaciazione, bensì da quella fase detta “palla di fuoco” che incenerì la maggior parte della vita terrestre. Molte specie sopravvissute, poi, non sopravvissero al clima gelido che si manifestò a causa della mancanza della luce solare (si quantifica che scomparve il 75% della vita sulla Terra).

La specie privilegiata fu quella dei piccoli mammiferi, soprattutto i roditori, che non avevano eccessive esigenze alimentari e potevano altresì rifugiarsi sotto il suolo terrestre. Quindi in pratica, la maggior parte di noi che odia tanto i topi, dovrebbe invece idolatrarli, poiché è grazie a loro che è stata possibile la nostra vita sulla Terra. 

La Scienza dunque sostiene che fu l’asteroide ad estinguere i dinosauri, con la conseguente glaciazione, eppure non tutti sono d’accordo, come gli ufologi o coloro che tirano in ballo la potenza divina. Secondo alcuni, ci dev’essere stato qualcos’altro, o “qualcuno”, che ha messo in atto un piano ben determinato, affinché gli uomini avessero potuto vivere ed evolversi, cosa che non sarebbe stata mai possibile in quell’ambiente di “mostri”, che per giunta facevano razzie delle risorse alimentari presenti sulla Terra.

Benché gli uomini non fossero ancora presenti, e forse anche per causa loro che non consentivano all’evoluzione dei mammiferi di progredire, i dinosauri dominavano in assoluto sulla Terra, e in quell’ambente ostile e feroce, estremamente letale, ben poche probabilità ci sarebbero state affinché l’uomo potesse sopravvivere ed espandere la sua razza. Che sia stato un caso molto fortunato per noi, il volere del destino, oppure sia dovuto al fatto che qualcuno ci abbia messo lo zampino (Dio o gli extraterrestri che volevano colonizzare il nostro pianeta), bisogna ammettere che quell’asteroide è stata una specie di magia, sebbene abbia rischiato di distruggere la Terra. O forse era tutto calcolato, grande quel tanto che basta per spazzare via i dinosauri e così liberare il pianeta.

Nel filmato sottostante, in cui è stata realizzata una spettacolare ricostruzione in 3D degli ultimi istanti di vita sulla Terra, possiamo vedere cosa videro i dinosauri prima dell’impatto dell’asteroide contro la superficie terrestre. Tale ricostruzione è stata possibile grazie ad anni ed anni di studi, di ritrovamenti, che hanno consentito di conoscere il motivo che portò all’estinzione dei più grandi animali mai esistiti sul nostro pianeta.

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 23 giugno 2017

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

2407
02:48
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Video&Magie utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Puoi scegliere tu stesso se accettare o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in basso nel footer del sito (alla fine della pagina). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi