Meteorite in Russia, gli Scienziati dicono: «È vecchio quanto il Sistema Solare.»

Prima di entrare nell’atmosfera terrestre, questo mastodontico blocco di pietra meteoritica pesava circa 10.000 tonnellate ed aveva un diametro di 17 metri. Il meteorite si schiantò nella zona del Lago Chebarkul, negli Urali, e fu uno spettacolo davvero incredibile per chi ebbe la possibilità di vederlo sfrecciare nel cielo, alla velocità di 20 km al secondo, illuminando la volta celeste come un grosso Sole lampeggiante.

Fortunatamente l’impatto non è stato disastroso, poiché il meteorite è esploso scontrandosi con l’atmosfera terrestre, a circa 40 chilometri dalla Terra. Tuttavia, con la sua onda d’urto ha procurato numerosi danni agli edifici, facendone esplodere i vetri, e causato poco più di un migliaio di feriti.

Oggi, di quell’evento sono rimaste soltanto scene spettacolari che vedrete nel filmato inserito alla fine dell’articolo, dove sono state raccolte varie riprese di quel giorno, da diverse zone della Russia. Rimane comunque strano che la popolazione non fosse stata avvisata dalle autorità, anche se in effetti si sarebbe scatenato un panico senza pari, forse enormemente sproporzionato rispetto all’evento che dopotutto è stato abbastanza contenuto.

Se non fosse per il rischio apocalittico dell’evento, sarebbe stato infatti uno spettacolo entusiasmante, tutta l’energia dell’Universo concentrata in un frammento dello stesso Universo che viaggia da miliardi di anni, e che è venuto a farci visita proprio sul nostro Pianeta, mostrando tutta la forza e lo splendore del Cosmo. Si conta che l’energia sprigionata sia 30 volte quella della bomba atomica.

Il meteorite si schiantò il 15 febbraio 2013, e nel marzo del 2014 è stato recuperato nel lago il suo più grande frammento, che pesava quasi 600 chili. Un ritrovamento degno di nota perché è il più grande frammento spaziale che sia mai stato recuperato sulla Terra, e che ha un’età superiore a 4,5 miliardi di anni, ovvero quasi quanto il Sistema Solare. Comunque non è l’unico, anzi pare che i cieli russi siano spesso accesi dal passaggio di meteoriti, è accaduto anche successivamente, nel 2015 e nel 2016, ma quello del 2013 resta un pezzo di cielo davvero eccezionale.

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 24 maggio 2017

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

1521
03:19
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Video&Magie utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Questi Cookie sono preventivamente disabilitati di default, puoi scegliere tu stesso se abilitarli o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato, dando il permesso per l'utilizzo di Cookie non tecnici e dunque non strettamente necessari. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in alto nella sidebar del sito (alla fine della pagina per cellulari o tablet). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi