Nascita di un delfino bebè ★ La magia degli “umani marini”

I delfini sono mammiferi, non sono pesci e dunque partoriscono come noi, al contrario dei pesci che sono generalmente ovipari, ossia depositano sul fondo le uova per essere fecondate dal maschio. I delfini di solito partoriscono non più di un cucciolo, proprio come noi, ma la gestazione dura più della nostra, ovvero 12 mesi.

Appena inizia a spuntare la coda, e quindi il piccolo è pronto per uscire, mamma delfino si avvicina ai fondali e quasi si distende, infatti quando possibile predilige le acque prevalentemente basse. Il cucciolo, subito vispo e sgambettante, in un attimo si lancia ad un nuoto acrobatico e sfrenato, felicissimo di essere venuto alla luce.

La sua prima tappa è la superficie, per prendere la sua prima boccata d’aria, necessaria per sopravvivere, ed è per questo che nasce dalla coda e non dalla parte della testa. In seguito, ritorna dalla mamma e cominciano a nuotare insieme, raggianti per questa nuova magia di cui la Natura è capace.

I delfini sono come noi, potremmo definirli “umani marini” perché non è soltanto la nascita che ci accomuna, ma anche il carattere sociale che ci contraddistingue. Se noi abbiamo un’ostetrica, o quella che un tempo si chiamava levatrice, i delfini hanno delle amiche, altre femmine della specie che fungono da “zie” al nascituro: esse assistono e proteggono mamma delfino durante la gravidanza e il parto, accompagnando poi il bebè in superficie per prendere il suo primo respiro, se la mamma è alquanto provata dal travaglio, dato che questo passo dev’essere compiuto nei primi secondi dopo la nascita, affinché il piccolo resti in vita.

Inoltre, e questo è un dubbio ricorrente che in molti hanno, i delfini allattano i loro cuccioli che, pertanto, bevono il latte come noi, quando sono neonati. Il modo di allattare però si adatta all’ambiente nel quale vivono e alla fisionomia dell’animale, la cui bocca non permette di succhiare il latte, visto che non hanno le labbra come gli altri mammiferi.

Così, mamma delfino, che è invece provvista di mammelle, spruzza il latte direttamente nella bocca del suo cucciolo, mentre nuotano spensierati e gioiosi insieme. Niente da dire, la Natura è unica e ce lo dimostra in continuazione.

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 14 luglio 2016

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

27225
02:49
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Video&Magie utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Questi Cookie sono preventivamente disabilitati di default, puoi scegliere tu stesso se abilitarli o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato, dando il permesso per l'utilizzo di Cookie non tecnici e dunque non strettamente necessari. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in alto nella sidebar del sito (alla fine della pagina per cellulari o tablet). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi