La commovente reazione del cane quando intuisce che sarà salvato ★ NO all’abbandono

Purtroppo, la “moda” di abbandonare gli animali ancora non passa, e forse difficilmente passerà, visto che il mondo è pieno di disgraziati, di persone con poco cuore, di persone materialiste e pratiche, così superficiali ed egoiste che organizzano la vita degli esseri viventi che stanno loro intorno o accanto, solamente in base alle loro esigenze del momento, senza curarsi delle sorti nientemeno tragiche che ne potrebbero conseguire.

Francamente non si capisce come si possa adottare un animale, cane o gatto che sia, per poi abbandonarlo alla prima occasione, addirittura per farsi una semplice vacanza che dura non più di un mese, di solito anche meno, quando invece ai giorni nostri tutte le strutture turistiche si sono attrezzate, sia al mare che in montagna. Quasi tutte si sono adeguate, proprio per venire incontro a famiglie con animali a carico, per attenersi alla nuova legislazione e soprattutto alla legge umana, una sorta di barriera architettonica che è stata finalmente abbattuta, anche se in questo caso non a favore di persone disabili bensì dei nostri amici animali, i quali meritano tutta la nostra considerazione e innanzitutto di essere tutelati, come si confà ad una società civile e progredita. Inoltre ci sono gattili, canili, strutture a pensione, anche i veterinari sono disponibili in tal senso e perfino i privati si offrono di ospitarli a poco costo, pertanto le alternative ci sono, non sono troppo dispendiose e sono comodissime, per chi proprio non può portarli con sé.

Tuttavia non è sufficiente, a quanto pare, perché sembra che questi animaletti diventino d’intralcio quando si tratta di viaggiare, ed è comunque sorprendente la facilità con cui li si lascia all’angolo di una strada o peggio ancora legati al guardrail di un’autostrada pur di disfarsene, giacché è di una insensibilità, di una crudeltà che non può essere reputata umana. Non è possibile che esistano persone similari, persone che hanno vissuto, e dunque convissuto con un essere vivente, instaurando un certo tipo di rapporto dove per forza nasce un sentimento, un minimo di affetto. Com’è possibile che giungano a tali efferate soluzioni?

Ma, per fortuna, ci sono anche persone che, con tanto amore e dedizione, fanno opere di volontariato per rimediare a questi atti crudeli, proprio com’è successo a questo povero cagnolino, disperato, ormai arreso, prossimo alla morte non tanto per le ferite riportate, di sicuro dopo qualche incidente su strada, ma principalmente perché sfiduciato: si sente solo e sperduto, senza più una famiglia, una speranza, giunto alla triste conclusione che la famiglia non esiste, non per lui. E invece sarà salvato, e non appena lo capirà, dimostrerà tutta la sua gratitudine e felicità, a questa ragazza di Los Angeles che lo toglierà dolcemente dalla strada per dargli una nuova famiglia. Anche lei piangerà, sarà un’emozione incredibile, al di là dell’umano… è bellissimo.

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 25 giugno 2016

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

16273
03:41
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Video&Magie utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Puoi scegliere tu stesso se accettare o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in basso nel footer del sito (alla fine della pagina). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi