Ognuno ha il suo Angelo Guardiano ★ Alcuni casi eclatanti

Non li vediamo ma ci sono, gli Angeli sono vicini a noi e ci proteggono sempre, anche quando fondamentalmente non lo meriteremmo, però di base il loro compito è di guidarci sulla giusta strada, quindi non entrano in merito alle faccende “divine”. Ognuno di noi ha il suo Angelo, la sua guida, il suo protettore divino.

Chiamato Angelo Guardiano, o Spirito Guida, poiché appunto egli guiderebbe ogni nostro passo in modo da non perderci, lui ci protegge e ci illumina, ci indirizza sulla strada più adatta al nostro cammino nella (attuale) vita terrestre. Sentiamo una voce, oppure un sussurro molto sottile, un’intuizione, la sensazione che dobbiamo prendere una strada anziché un’altra.

A volte è un impulso che ci viene da dentro, istantaneo, che dobbiamo assolutamente seguire, perché in certi momenti può rappresentare la differenza tra la vita e la morte. In un attimo può cambiare la nostra vita, o può finire… se non fosse per lui che, sapendo bene quando è esattamente la nostra ora, con quell’impulso dettato ci guida fuori dal pericolo, e veramente in un attimo.

Altre volte, invece, gli Angeli si manifestano in maniera eclatante, sebbene sia un evento estremamente raro, devono intercorrere situazioni molto importanti affinché essi lo facciano, e non per libera scelta. Sono quei momenti in cui si verificano ingenti catastrofi, rovinosi disastri ai quali devono porre rimedio, anche soltanto per mitigarli, per salvare le vite che devono salvare.

Pertanto, la maggior parte degli avvistamenti, delle registrazioni su questi eventi paranormali è frutto di manipolazione computerizzata, od anche di un semplice malfunzionamento del nostro dispositivo, ad esempio della lente che riprende il fenomeno. Non è raro, in effetti, che la distorsione della ripresa vada a creare immagini illusorie, che poi vengono ancor più illusoriamente interpretate dal nostro cervello.

Un paio di tali registrazioni, per capire bene come interpretare un filmato che vi viene proposto come paranormale (e dunque per non essere tratti in inganno), potrete vederlo nella seconda parte del video inserito alla fine di questo articolo, dove vengono mostrate alcune riprese analizzate da un esperto: il primo filmato sembrerebbe un falso, mentre l’altro no, tuttavia potrebbe trattarsi di un fantasma, non v’è comunque la certezza che sia un Angelo.

La prima parte ci mostra invece stupefacenti casi di persone che si sono salvate per un pelo, coinvolte in incidenti mortali e che ne sono uscite straordinariamente illese, senza neanche un graffio. Sono questi, i casi, in cui ci viene spontaneamente di credere negli Angeli.

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 15 marzo 2016

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

53919
06:30
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Video&Magie utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Questi Cookie sono preventivamente disabilitati di default, puoi scegliere tu stesso se abilitarli o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato, dando il permesso per l'utilizzo di Cookie non tecnici e dunque non strettamente necessari. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in alto nella sidebar del sito (alla fine della pagina per cellulari o tablet). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi