«Un Angelo mi ha salvata.» ★ Racconto di una bimba di 11 anni

Raccontata come una sorta di favola, questa esperienza realmente accaduta risale a tanti anni fa, eppure viene rammentata come se fosse avvenuta proprio adesso, o comunque da poco. Se, inoltre, consideriamo che all’epoca questa donna aveva 11 anni, e dunque era una bambina, si può ben capire quanto questa storia sia rimasta impressa, nella sua mente, non subendo perdita di dettagli nel corso degli anni, in una memoria che è rimasta quasi intatta.

Non è la solita storia di apparizioni, visioni, o tutto quel che rende mistica un’esperienza, ma ad ogni modo ci si avvicina grandemente, dato che la bimba aveva sentito una voce, dirompente che saliva da dentro di sé, fino a rimbombarle nelle orecchie. Del resto, gli Angeli si manifestano a noi maggiormente in questa maniera, attraverso una voce che, di norma, confondiamo con la nostra voce interiore.

Tuttavia, la voce che udiamo è generalmente identica alla nostra, o comunque è la voce del nostro pensiero, una qualsiasi voce che al nostro interno non ha differenza di timbro o di “colore”, è neutra ed è sempre la nostra voce interiore, anche quando ricordiamo o ripetiamo parole di altri. La voce è sempre la nostra.

Infatti, quando un Angelo ci parla non lo fa direttamente, bensì lo fa attraverso sensazioni che poi evocano quel particolare pensiero in noi, quell’avviso che risuona nelle nostre orecchie come una voce, quella forte sensazione che ci dice di ascoltarlo, benché sul momento non abbia particolare giustificazione o spiegazione. Gli Angeli comunicano utilizzando la nostra intuizione, l’istinto, e in genere bisogna dar credito a questi canali, conviene ascoltarli, seguirli, anche se non abbiamo la più pallida idea del perché.

In questo senso, gli Angeli ci parlano continuamente, più di tutti il nostro Angelo Custode, che conosce soltanto questo genere di vie per comunicare con noi, visto che vive in una dimensione superiore, diversa dalla nostra, dove i sensi non sono quelli che abbiamo sulla Terra, è un piano vibrazionale in cui vivono e interagiscono le vibrazioni. È tutto un altro mondo.

Questa bimba, invece, sostiene di aver udito una voce maschile, nelle sue orecchie, e forse lo ha elaborato successivamente, per la conclusione a cui è giunta dopo il fatto incredibile che ha vissuto. Ha elaborato il concetto del Karma, degli Angeli e dunque ha capito che poteva essere soltanto un Angelo, colui che le aveva parlato, non riconoscendo la voce di altri, nessuno di conosciuto né di un possibile caro defunto, il cui spirito le avesse probabilmente parlato.

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 12 agosto 2016

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

20761
09:19
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Video&Magie utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Questi Cookie sono preventivamente disabilitati di default, puoi scegliere tu stesso se abilitarli o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato, dando il permesso per l'utilizzo di Cookie non tecnici e dunque non strettamente necessari. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in alto nella sidebar del sito (alla fine della pagina per cellulari o tablet). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi