La LETTURA del PENSIERO, esite la TELEPATIA? ★ Come leggere il Pensiero

Per fare una preliminare distinzione, dobbiamo prima di tutto spiegare cosa siano la telepatia e la lettura del pensiero. Semplificando, la telepatia è un sistema di comunicazione con il pensiero, cioè ci si parla attraverso il pensiero anziché con le parole (anche a distanza), mentre la lettura del pensiero è la capacità di comprendere cosa il nostro interlocutore stia in quel momento pensando, senza rendercelo noto oralmente.

In realtà, egli ce lo rende noto, però attraverso un altro sistema, ovvero attraverso il linguaggio del suo corpo, e più precisamente con i micromovimenti del suo corpo. Quindi, non siamo soltanto noi che “leggiamo”, ma è anche il nostro interlocutore che si lascia leggere, mediante determinati movimenti involontari che esegue nell’istante in cui sta pensando.

In pratica dunque si tratterebbe di un sistema basato sull’osservazione, in quanto questi movimenti sono uguali per ognuno di noi, quando si pensa ad una determinata cosa, quindi un ricordo, o se si sta formulando una ipotesi. Insomma non possiamo leggere il pensiero in sé, ma la tipologia di pensiero.

Non ci troviamo di fronte ad una qualità sovrumana, o che sia comunque riservata a pochi. La lettura del pensiero è una cosa che possiamo fare tutti, una volta imparati i parametri e le corrispondenze, ed è un metodo che viene usato dagli psicologi legali in sede di interrogatorio, indirettamente anche con la macchina della verità.

Per quanto riguarda la telepatia, invece, che sarebbe effettivamente una qualità “sovrumana”, non esiste nessun sistema pratico, perché entriamo nel discorso delle onde cerebrali che vanno a scambiarsi informazioni. Per capirci, il cervello funzionerebbe come una radiotrasmittente, e forse rientrerebbe in quella famosa percentuale di potenzialità del cervello che noi non utilizziamo, secondo la teoria formulata da uno studioso di Harvard per cui noi utilizziamo soltanto il 10% delle nostre capacità mentali, il che però risulterebbe un falso mito, smentito altamente da altri scienziati dopo di lui. In sintesi noi lo usiamo tutto, ma non contemporaneamente nelle parti che lo compongono.

Ad oggi, la telepatia ancora non è stata definitivamente dimostrata, nonostante la varietà di esperimenti in merito che hanno portato a risultati stupefacenti, non solo sulle particelle subatomiche ma anche sugli esseri umani, i cui cervelli in qualche modo hanno dimostrato di comunicare, benché in maniera inconsapevole. Gli esperimenti più significativi sono stati effettuati in Messico, dove un noto professore e ricercatore, a metà degli anni ’90, trascorse ben tre anni a studiare questo processo, su “cavie” umane, analizzando il comportamento cerebrale quando due cervelli si focalizzavano l’uno sull’altro.

Queste ricerche hanno dimostrato che la telepatia esiste, tuttavia non si sa ancora come possa essere possibile e come possa effettivamente avvenire. Però, se facciamo un passettino indietro, senza pretendere troppo, possiamo invece accertare che la lettura del pensiero esiste ed è del tutto possibile. A tal proposito, i movimenti del corpo rivelano molto più delle parole, pertanto è anche possibile individuare se qualcuno mente, se in sostanza sta dicendo bugie.

Share Button

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 17 febbraio 2017

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

3007
03:16
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright