Minnie, il gatto che tornò dall’Aldilà ★ Storie Vere di Animali oltre la Vita

Tratto da “Anche gli animali vanno in paradiso”, questo stupefacente racconto ha veramente dell’incredibile, in quanto parla di una gatta che si mostrò alla sua padroncina, dopo qualche giorno che era morta. La ragazza non lo sapeva, dato che era stata a letto malata, e i genitori avevano evitato di dirglielo prima che lei si ristabilisse completamente.

A parte la commozione provata, nel momento in cui questa ragazza ha saputo che la sua Minnie era volata in Cielo, e che era comunque tornata per rassicurarla, anche per salutarla, c’è da dire che eventi del genere ci conferiscono una rassicurante certezza, ovvero che anche gli animali hanno un’anima e dunque possono continuare a starci accanto, anche dopo la morte. Ma, soprattutto, che ci vogliono bene in modo “umano” e si preoccupano per noi.

Molte volte la disperazione della perdita ci fa sentire soli, avendo un concetto “terreno” della vicinanza, eppure non lo siamo, anche se questa calorosa presenza che tanto ci ha allietato il cuore, non è più visibile ai nostri occhi. Tuttavia, possiamo utilizzare altri sensi per sentirli, come la nostra percezione, e così renderci più o meno conto che quella cara presenza non ci ha abbandonati, resta viva accanto a noi, anche se è viva in un’altra dimensione.

Anche gli animali, come le persone, quando trapassano continuano a stare sulla Terra, sebbene in forma differente, visto che sono ancora spaesati ma soprattutto sono ancora legati a questo mondo, a noi, dunque faticano un po’ prima di riuscire ad “andarsene”. Come gli Umani, anche gli animali ci lasciano segnali, durante quel tempo, in specie attraverso le apparecchiature tecnologiche, dato che diventano per loro fonte di energia, quell’energia fisica che non possiedono più, in quella loro sorta di forma astrale.

Pertanto, quando un animale ci lascia per passare a miglior vita (è solo un modo di dire…), dobbiamo stare attenti a ciò che accade attorno a noi, a dettagli insoliti che generalmente non notiamo, presi come siamo dalla nostra quotidianità e/o dai nostri tormenti interiori. Una luce che si accende, o che procede a scatti, un telefono che si illumina senza motivo, sono tutte cose a cui dobbiamo dare peso, perché sicuramente sono un segnale dall’aldilà, probabilmente da chi ci ha lasciati da poco, che sia un animale o un nostro caro.

Di contro, però, non dobbiamo continuare a legarlo a noi, con la nostra disperazione e le nostre lacrime, perché per lui diventa ancora più difficile andarsene, raggiungere quella nuova realtà che lo aspetta. Dobbiamo lasciarlo andare, dobbiamo cercare di sorridere, di provare almeno un pizzico di serenità, di essere felici per lui, che potrà stare bene, potrà essere felice senza avere il peso del nostro dolore.

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 23 marzo 2016

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

16498
02:49
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Video&Magie utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Questi Cookie sono preventivamente disabilitati di default, puoi scegliere tu stesso se abilitarli o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato, dando il permesso per l'utilizzo di Cookie non tecnici e dunque non strettamente necessari. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in alto nella sidebar del sito (alla fine della pagina per cellulari o tablet). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi