Mamma, dice il Barboncino per chiedere il biscotto ★ Gli animali come figli

Spesso guardiamo con l’occhio storto, chi esagera col proprio animale trattandolo come se fosse un figlio o anche di più, ma quando poi capita di assistere a determinate azioni, o reazioni da parte dei nostri amici a quattro zampe, non possiamo fare a meno di trattarli come se fossero umani, come parte della nostra famiglia, e loro si comportano come tali. C’è da dire, però, che chi giudica pesantemente queste persone lo fa in uno stato di relativa ignoranza, dato che soltanto chi ama veramente un animale può capire, rendersi conto di come ci si sente e cosa si prova.

È anche vero che talvolta si esagera, acquistando cappottini, fiocchi e pure cappellini al proprio cane, anche perché in fondo si lede la dignità del povero animale, facendolo diventare a volte una specie di fenomeno da baraccone. Se inoltre consideriamo che non ne hanno bisogno, dato il dono di Madre Natura che li rende indipendenti anche dal freddo e dal gelo, è pure una cosa assolutamente inutile.

Certo che chi ama il proprio animale desidera abbellirlo e coccolarlo con ninnoli e accessori deliziosi, ma questo è puramente un vezzo umano, come per quelle acconciature a cui li costringono, cosa non sicuramente richiesta perché non intesa dall’animale. Igiene e pulizia sono importanti, soprattutto quando l’animale vive in casa, quindi un bagnetto e una rifilatina al pelo ogni tanto fanno bene, ma francamente bisognerebbe restare nei ranghi, mantenendo il rapporto puro e paritario, ovvero rispettando le esigenze e la natura di chi abbiamo accanto, che sia un animale o un umano.

Una cosa che invece manca e che sarebbe bellissima, è la parola, una cosa di cui la Natura non è stata prodiga per il mondo animale. Birichini ed affettuosi, è insperabile che i nostri amici pelosi possano parlare, che possano manifestare il loro affetto e le loro intenzioni attraverso le parole, eppure in certi casi qualche parolina riescono a dirla, ad imitarla dalla nostra bocca, e sono davvero teneri quando ciò accade.

Questo dimostra che l’intelligenza animale non è da sottovalutare, neanche le loro capacità, poiché pur non avendo il dono riescono comunque ad adattarsi, a farci piacere sapendo di farci piacere. In effetti dovremmo prendere esempio, dato che noi di solito siamo restii ad adattarci, anzi siamo piuttosto egocentrici in tal senso, ritenendoci forse superiori, o comunque senz’altro con una marcia in più. Beh, forse a modo loro quella marcia in più la possiedono, più di noi, visto quello che sono in grado di fare.

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 4 settembre 2016

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

11684
01:29
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright