La Zona del Silenzio, il deserto che ospita strane creature di natura sconosciuta

La Zona del Silenzio è un misterioso deserto che copre un’area di circa 50 chilometri quadrati a Nord del Messico, è un luogo enigmatico e magnetico, paragonato spesso al Triangolo delle Bermuda, e prende tale nome perché è una zona non raggiungibile dai segnali radio. In più, caso davvero impressionante, si trova sullo stesso parallelo terrestre del Triangolo delle Bermuda e delle Piramidi egizie.

Esistono migliaia di storie sulla Zona del Silenzio, fatti incredibili ed ancora inspiegabili, tra cui numerosi sono stati documentati e confermati dalle stesse Autorità. Queste sono storie che si tramandano di generazione in generazione, infatti la popolazione del luogo non si stupisce se avviene qualcosa di bizzarro, ed ormai gli abitanti sono abituati a vedere di tutto. 

Ad ogni modo, si pensa che la sua caratteristica magnetica sia dovuta alla caduta di un meteorite, ancor più antico del Sistema Solare, che si è schiantato in quella zona lasciando dei materiali composti da titanio, fortemente magnetici, che però sono a noi sconosciuti e sono sconosciuti addirittura all’interno del Sistema Solare. Tali materiali, che sono stati analizzati, hanno ricoperto gran parte del deserto, ed è possibile che si siano dispersi e sepolti sotto la sabbia, dando origine quindi a questi fatti inspiegabili.

Ma non è tutto, perché pare che la zona sia spesso sorvolata da luci notturne che sfrecciano nel cielo, e che strane creature escano di notte, vagando per il deserto… si parla di creature extraterrestri, o perlomeno di un altro mondo, che parlano una lingua quasi incomprensibile, forse ancestrale, e sono altissime, bionde e con gli occhi azzurri, creature che affermano di provenire “dall’alto”. A riprova di ciò, nel deserto sono state ritrovate delle pietre sepolcrali che ricoprivano i resti di scheletri alti più di due metri.

Peraltro, ci sono diverse anomalie nel territorio, come la presenza di una vegetazione rigogliosa a fronte di una temperatura eccessivamente inospitale, che raggiunge i 45 gradi all’ombra, animali più grandi della norma, come ragni e serpenti, e piante dal colore insolito, come il cactus viola. Inoltre, il paesaggio è tappezzato di carcasse di animali morti, che fuggono dai recinti degli allevatori e, attirati in quella zona, non sopravvivono alle temperature. Si dice che qualcuno, o qualcosa, li attiri lì per mutilarli od effettuare esperimenti, forse qualcosa che non è di questo mondo…

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 1 marzo 2017

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

5373
08:31
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Video&Magie utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Puoi scegliere tu stesso se accettare o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in basso nel footer del sito (alla fine della pagina). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi