Il Gufo Reale Agata fa il bagnetto ★ Leggende e Credenze Popolari

★ Significato dei Gufi ★

Ha quasi 6 anni ed è un animale domestico a tutti gli effetti, Agata è stata adottata quando aveva un mese di vita e si è abituata così bene, che gira per casa come se fosse parte della famiglia. Questo stupendo esemplare appartiene alla razza del Gufo Reale, un animale tendenzialmente selvatico ma è capace di affezionarsi realmente, se gli si dà affetto, considerazione e rispetto.

In realtà il gufo non ha una bella reputazione, sin dall’antichità considerato una creatura della notte, amico delle Streghe e del Diavolo stesso, il suo lamento gutturale notturno veniva spessa interpretato come un presagio o comunque un avviso, che esseri soprannaturali non del tutto benevoli si trovavano nelle vicinanze, dedicandosi ad attività oscure, come le Streghe appunto. Per questo, nella cultura popolare è diventato il classico uccello del malaugurio, ed anche nella lingua parlata, il termine gufare significa portare sfortuna.

Tuttavia, in altri ambiti come le fiabe, viene generalmente raffigurato come un animale saggio e portatore di conoscenza, sempre pronto a consigliare e condurre sulla giusta via, insomma recupera un po’ della sua reputazione, anche tra i Nativi Americani che lo consideravano un animale sacro, trasformato altresì in animale totem. In una leggenda, addirittura, si afferma che il gufo originariamente non fosse un uccello notturno, lo divenne solo duemila anni fa, momento in cui assisté alla crocifissione di Cristo, tanto che modificò perfino il suo verso, facendolo diventare cruz (croce in Spagnolo, essendo la leggenda di quelle parti), ed il suo compito fu quello di vagare tutte le notti ripetendolo nel silenzio delle foreste, cupamente amplificato, a ricordo di quel mistico ma nefasto avvenimento.

In un’altra leggenda popolare, si narra invece che Dio, dopo aver creato tutti gli animali, rimirò il gufo sentendosi un po’ in colpa per la stranezza del suo aspetto e delle sue caratteristiche, così decise di donargli la capacità di portare fortuna, ma solo a chi lo avesse amato incondizionatamente e senza alcuna paura, tenendolo amorevolmente vicino. Così, in base a questa leggenda, il gufo è simbolo di buona sorte e porta salute e fortuna a tutta la famiglia che lo ama e che lo ospita.

Il gufo è un animale abbastanza particolare, è in grado di restare appollaiato, fisso sullo stesso ramo per ore, durante il giorno, mentre all’imbrunire si prepara per andare a caccia, fino all’alba. Il Gufo Reale, invece, che è assai più grande e piumato del gufo comune, passa le sue giornate intorno ai nidi, è molto materno e protettivo, anche il maschio che difende il territorio emettendo il suo verso alquanto lugubre, trasformandolo in vere e proprie cantilene.

Il Gufo Reale è una specie protetta, pertanto non è sicuro che si possa adottarlo come un qualunque animale domestico, non è certo un gattino ed ha un’alimentazione specifica, tenendo anche conto che un animale selvatico, è sempre meglio che rimanga nel suo habitat. Però, ci sono eccezioni come questa, di un cucciolo che da solo non sarebbe sicuramente sopravvissuto nella foresta, la sua aspettativa di vita si è senz’altro allungata, tuttavia in questi casi è sempre meglio rivolgersi a degli enti locali di protezione e salvaguardia che si occupano di animali selvatici feriti o cuccioli rimasti orfani, tenendoli in cattività per il tempo necessario e preparandoli per essere autosufficienti, pronti per tornare nella loro amata foresta.

★ Testi originali di Video&Magie ©, data 24 maggio 2019

★ Guarda il Video su YouTube (di proprietà del Canale associato): ★

93
01:46
Link utili:
loading...

Lascia un commento

error: Contenuto protetto da Copyright

NUOVA NORMATIVA GDPR - Per mantenere le complete funzionalità del nostro sito devi accettare l'uso dei Cookie. In questo modo, potremo darti un'esperienza migliore di navigazione. PRIMA DI ACCETTARE LEGGI DETTAGLI

Oltre ai Cookie tecnici necessari per un regolare funzionamento del sito, Video&Magie utilizza Cookie aggiuntivi per personalizzare la navigazione dell'Utente, in merito alla gestione delle statistiche, del traffico, dei social media, dei video e degli annunci promozionali. Puoi scegliere tu stesso se accettare o meno, dando il tuo esplicito consenso. In alcun modo i dati inseriti (ad es. e-mail per iscrizione al blog o nella sezione commenti) verranno usati per diverse finalità né condivisi con terze parti: il nostro interesse è la sicurezza della tua privacy. Accetti l'uso dei Cookie e i termini e le condizioni della nostra PRIVACY POLICY? Cliccando su "Accetto" dichiari di aver letto e accettato. La durata di accettazione dei Cookie è di 3 mesi, con la possibilità di revocarla in qualsiasi momento attraverso il pulsante in basso nel footer del sito (alla fine della pagina). Se non accetti, potrai comunque continuare con la navigazione ma la visualizzazione delle pagine sarà limitata. In ottemperanza e conformità al Regolamento UE n. 2016/679 (GDPR).

Chiudi